martedì 14 settembre 2010

Stamattina sulla ciclabile, mi sono imbattuto in una coppia di tedeschi di Francoforte, che stava per iniziare il viaggio verso casa pedalando. Li avverto che a qualche chilometro di distanza, nell'uscire da Roma, si sarebbero imbattuti nel famosissimo ponte della ciclabile, chiuso da due anni. Un piccolo inconveniente che con le loro bici pesanti 50 Kg avrebbero potuto risolvere facilmente. Con l'espulsione rapida a molla o il lancio dei componenti (cfr. Jeeg robot d'acciaio). Un piccolo contrattempo nella visita devota o archeologico-artistica alla Caput Mundi. Beh, magari i ciclisti non spendono come i turisti che vanno in albergo, non prendono i taxi e vanno al massimo in trattoria, non nei sontuosi ristoranti di Roma a mangiare il buon pesce e a bere acqua zozza nei night club. Quindi il ponte ciclabile chiuso li punisce. Prosit.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

ci dici un sito dove vedere il percorso della ciclabile ed indicarci il ponte ?
mad max

Bikediablo ha detto...

Vedi qui:
http://maps.google.it/maps/ms?hl=it&gl=it&ptab=2&ie=UTF8&oe=UTF8&source=embed&t=h&num=200&start=92&msa=0&msid=115562953906925131062.000453dae8a61d67931ad&ll=41.953873,12.487035&spn=0.024032,0.038581&z=15

luca ha detto...

Il sito si chiama rotazioni, è un blog.Mie considerazioni definitive (per me, almeno) qui: http://lucaconti.blogspot.com/2009/02/il-mistero-del-ponte-sulla-ciclabile.html.
Le foto le ho messe in diversi post, adesso non trovo il riferimento, ma la vista non è molto interessante: è un ponte chiuso.