mercoledì 9 febbraio 2011

Martin Angelov

Sempre avanti, verso un futuro sostenibile, in barba alle cariatidi del motore a scoppio che vorrebbero montarlo anche sull'aspirapolvere. Il giovane architetto bulgaro Martin Angelov ha recentemente messo a punto un sistema di micro-pista ciclabile sospesa, denominato Kolelinia, che permette di sorvolare le strade intasate dai mezzi a motore.

Martin Angelov

Il sistema appare quantomai estremo. Le biciclette scorrono in canaline metalliche di ridotte dimensioni, la bici è agganciata a funi di sicurezza:

Il progetto di ciclabile sopraelevata a due corsie di Angelov
L'idea non sembra adatta a tutti i tipi di ciclista, ma è probabile che in un prossimo futuro soluzioni analoghe verranno adottate nei Paesi civili che stanno sviluppando un sistema credibile di ciclabilità urbana.




Fa un certo effetto, ma la sicurezza è probabilmente maggiore che nelle strade di Roma. Non bisogna guardare sotto. E non si possono sorpassare i baby pensionati sulle bici da corsa di carbonio....












2 commenti:

Anonimo ha detto...

ho appena visto quel documentario che avete fatto sui telaisti nel sito di ciclofficina popolare.
commovente.
quando ritornerò ad avere un dollaro vengo ad offrirvi una birra.
mad max

luca ha detto...

È stata un'esperienza bellissima, t'assicuro.