giovedì 2 dicembre 2010


Il Tevere stamattina in un momento di grazia. I ricami delle nuvole si perdono nelle immense distese liquide. I gabbiani sguazzano sulla terra conquistata. Anche qui, forse, qualcuno vorrebbe speculare con l'edilizia. Casa con vista fiume, il canotto è gratis. Ah, ah, ah.

3 commenti:

Paolo Cremaschi ha detto...

CHE NE DIRESTI DI UN KAYAK? TIPO QUESTO ... http://www.ediciclo.it/blog/?p=2266

luca ha detto...

Aoh, ma l'avete aperta 'sta ciclofficina?

Paolo Cremaschi ha detto...

beh, certo, il 6/11/10 con pivato & co. :-).

Aoh, ma sei pronto per gennaio? Pensavamo di organizzare un dibattito sulla mobilità. Che tu sappia RiccardoGravina verrà da Pariggi?